Alimenti per anziani debilitati: combattere la stanchezza nel modo giusto

Alimentazione anziani
19 Maggio 2023

Il cambio di stagione può rappresentare una fonte di stanchezza per le persone più fragili che ci circondano e a cui vogliamo bene. Per questa ragione adottare un regime dietetico che sia equilibrato, nutriente ma comunque gustoso, attraverso una scelta funzionale di alimenti per anziani debilitati, è quanto mai importante.

Il cambio repentino di meteo, il passaggio tra caldo e freddo e il mutare delle nostre abitudini influiscono infatti inevitabilmente sul nostro organismo, che improvvisamente si ritrova a doversi abituare in poco tempo ad una gestione differente della quotidianità. Lo stesso vale per il tema dell’alimentazione, a maggior ragione per gli anziani e tutti i soggetti fragili che necessitano di una dieta realizzata su misura, ricca di vitamine, sostanze nutrienti ed integratori.

In questo senso adottare uno stile di vita sano, basato su un regime dietetico mirato con alcuni appositi alimenti per gli anziani debilitati, può concretamente fare la differenza.

Ma quali sono nello specifico questi alimenti per anziani debilitati? Scopriamolo insieme!


Quanto conta l’alimentazione per gli anziani debilitati

 

Come dare più energia agli anziani? Ma soprattutto, cosa dare da mangiare agli anziani inappetenti? Due domande particolarmente frequenti tra tutti coloro che vestono i panni di caregiver quando una persona appartenente alla terza età mostra i primi segni di debolezza causati dal cambio di stagione. Il tema della dieta e dei corretti alimenti per anziani debilitati infatti recita un ruolo di assoluto valore. Nello specifico facciamo riferimento al giusto equilibrio tra pietanze e bevande ricche di proteine, vitamine e sali minerali, da bilanciare insieme ad integratori e ricostituenti specifici.

Approcciare correttamente l’alimentazione grazie agli alimenti per anziani inappetenti può porre rimedio al problema della pigrizia, una componente frequente all’interno della quotidianità delle persone appartenenti alla terza età. Questa brutta abitudine conduce di fatto a due ulteriori aspetti negativi: poco movimento, ma soprattutto un’alimentazione scarsa e discontinua. Mangiare ad orari insoliti, con alimenti che richiedono poche preparazioni perché già pronti, e quindi con poche caratteristiche nutrienti positive, sono solo alcuni esempi da non seguire. Specificato cosa è bene non fare, approfondiamo ora il tema di cosa è bene mangiare.
Alimenti per anziani debilitati: fare la giusta scelta

Quali sono dunque gli alimenti per anziani debilitati? In generale, tutte le persone fragili dovrebbero concentrarsi su sostanze e alimenti nutrienti e facili da digerire per sostenere la loro salute e il loro benessere. Abbiamo provato a riassumere alcune di queste macrocategorie in questo pratico elenco:

  • Proteine magre: carne magra, pesce, uova, fagioli, ceci, e legumi. Alimenti di fatto ricchi di proteine, ma anche facili da digerire.
  • Frutta e verdura: le verdure verdi a foglia, carote, patate dolci, mele, pere, e banane sono ricche di vitamine e fibre. Naturalmente tutto deve essere porzionato e tagliato in piccoli pezzi.
  • Cereali integrali: pane e pasta integrale (ma senza esagerare), e cereali integrali come la quinoa e l’avena, con l’obiettivo di aiutare a regolare il sistema digestivo.
  • Formaggi e latticini magri: prodotti lattiero-caseari a basso contenuto di grassi come lo yogurt magro e il formaggio magro, che forniscono proteine e calcio, ma senza eccedere con i grassi.
  • Alimenti leggeri e facili da digerire: brodo di pollo, minestra di pollo, e alimenti facili da masticare come il purè di patate.
  • Grassi sani: noci, semi, oli o pesce grasso come salmone o sgombro.

Attenzione poi anche alle bevande. Preferire sempre acqua, tè o caffè senza zucchero, ma anche succhi di frutta naturali a basso contenuto di zucchero, evitando le bevande gassate e soprattutto l’alcol. Ad ogni modo, in caso di dubbi o problemi di salute, è sempre consigliabile consultare un medico o un nutrizionista.

 

Quali sono i migliori integratori e ricostituenti per anziani debilitati?

 

Scegliere i migliori ricostituenti ed integratori per anziani debilitati è importantissimo. Di integratori per anziani debilitati sul mercato ce ne sono tuttavia tantissimi. Pur affidandosi naturalmente al giudizio di uno specialista, il nostro consiglio è quello di optare per quelli maggiormente funzionali nell’ottica di composizione, quantità e benefici. I migliori sono Vitamina A, B e C, ma anche Calcio, Fosforo, Ferro, Magnesio e Potassio. È possibile assumerli come compresse o bustine, stando attenti al corretto dosaggio, ma anche come alimenti declinati in una dieta. Discorso differente per i ricostituenti per anziani debilitati: alimenti naturali facili da assumere all’interno della quotidianità. Nello specifico menzioniamo aloe, pappa reale, miele, spirulina e radici di Echinacea.

Se siete interessati ad approfondire il tema dei migliori ricostituenti ed integratori per anziani debilitati, l’anno scorso avevamo dedicato un contenuto specifico per la loro assunzione. Potete leggerlo comodamente cliccando qui.


Cosa dare da mangiare agli anziani inappetenti?

 

Gli anziani inappetenti possono avere difficoltà a mangiare a sufficienza per mantenere un apporto calorico adeguato. Quindi cosa prevedere nel loro regime dietetico? Partendo come sempre dal presupposto dell’importanza di confrontarsi con un medico o un nutrizionista per determinare un piano alimentare adeguato e sicuro, è bene fare una scelta ancora più mirata rispetto agli alimenti per gli anziani debilitati. Sicuramente partendo dal numero dei pasti: invece di tre, provate a suddividere l’alimentazione in cinque o sei pasti più piccoli durante il giorno. In questo modo sarà più probabile che l’anziano riesca a mangiarne qualcosa di ogni pasto. È poi fondamentale preferire alimenti di piccole dimensioni tagliati e sminuzzati, che possono essere facilmente masticati e ingoiati. Gli anziani possono inoltre disidratarsi con facilità, quindi preparate loro bevande come l’acqua, il tè o il succo di frutta, che possono essere utili per mantenere l’idratazione e fornire calorie supplementari. Anche in questo caso giocano un ruolo fondamentale integratori e ricostituenti, soprattutto per coloro che necessitano di una maggiore quantità di nutrienti ma che non riescono ad assumerli dalle normali fonti alimentari.

 

Condividi ora!

19 Giu 2024

Sostituzione badante ferie: quali sono le alternative di qualità?

Quando giunge il momento della sostituzione badante per ferie, è naturale che sorgano in noi preoccupazioni su come gar

19 Giu 2024

Cena leggera per anziani per favorire la digestione

Quante volte vi siete domandati se davvero esista una cena leggera per anziani prescritta da uno specialista? L'alimenta

19 Giu 2024

Disidratazione anziani: prevenirla con il corretto stile di vita

La disidratazione negli anziani è una condizione comune ma spesso trascurata. Con l'età, infatti, il corpo perde gradu

19 Giu 2024

Mini appartamenti per anziani per l’estate: Peranziani.it e Vivere Over insieme per il benessere

L'estate è un periodo dell'anno in cui molti di noi cercano di rilassarsi e godere del bel tempo, ma per chi si prende

Posto letto vuoto? Iscriviti gratuitamente su Peranziani.it

Puoi inviare la tua richiesta per aggiungere la tua struttura sul nostro sito, compilando il form dedicato
Posto letto vuoto? Iscriviti gratuitamente su Peranziani.it
Cosa stai cercando?

Cosa stai cercando?

Puoi selezionare più di una voce

Cosa stai cercando? Residenze per anziani
Cosa stai cercando? Appartamenti per anziani
Cosa stai cercando? Casa di riposo e RSA
Cosa stai cercando? Casa albergo
Cosa stai cercando? Centro Alzheimer
Cosa stai cercando? Centro Diurno
Per chi stai cercando?

Per chi stai cercando?

Per un familiare o un conoscente
Per me stesso
Per un paziente
Dove stai cercando?

Dove stai cercando?

Quanto distante vuoi cercare?

Città
Provincia
Regione
Chi sei?

Siamo quasi pronti. Lasciaci solo i tuoi contatti

"*" indica i campi obbligatori

Nome*
Hidden