Anziani Caviglie Gonfie

Caviglie gonfie negli anziani: cause e rimedi

Come affrontare quello che da apparente problema estetico e di mobilità può essere sintomo di una grave patologia

Il gonfiore alle caviglie è una problematica molto diffusa negli anziani. Non si tratta semplicemente di un problema estetico ma spesso è il sintomo di una  patologia nascosta che può anche essere grave e pericolosa.
Il gonfiore alle caviglie ed ai piedi è dovuto ad un accumulo di liquido che può estendersi dai piedi fino al resto della gamba e può avere molteplici cause.

Caviglie gonfie: le cause

La prima cosa da stabilire è se si tratta di un gonfiore bilaterale o mono laterale; in pratica bisogna controllare se la caviglia gonfia sia solo una o se l'ingrossamento si presenta su entrambi gli arti inferiori. In pratica bisogna controllare se la caviglia gonfia sia solo una o se il gonfiore è presente sia a destra che a sinistra.
Se si tratta di un solo piede interessato è quasi sicuro che siamo davanti ad un problema traumatico, una storta, una piccola distorsione, un colpo o una malfunzionamento articolare delimitato a quell'arto.
Se invece il gonfiore è presente sia a destra che a sinistra allora possiamo sospettare di trovarci davanti ad un problema sistemico, legato all'aumento della pressione sanguigna nei capillari o potrebbe essere il sintomo di un'insufficienza venosa se non di una infiammazione alla parte bassa delle articolazioni.
L'elenco delle malattie anche più complesse che si possono associare al gonfiore delle caviglie è lungo e piuttosto vario. Si va dalle vene varicose alla trombosi venosa profonda, dalla tromboflebite allo scompenso cardiaco per passare dall'insufficienza renale o venosa fino all'infarto del miocardio (in rarissimi casi). Per questo il primo consiglio è quello di recarsi dal proprio medico per un consulto che sappia dare la spiegazione esatta a questa sintomatologia.
Un consiglio valido soprattutto per le persone che soffrono già di malattie cardiovascolari o renali, se il gonfiore ha una colorazione rossa molto accentuata e se è associata anche la febbre.

Quali rimedi contro le caviglie gonfie

La prima cosa da fare, trattandosi di un accumulo anomalo di liquidi, è quello di sdraiarsi sollevando i piedi e le gambe verso l'alto. A questo va associata della leggera attività fisica, una semplice camminata è perfetta. Evitare quindi di stare fermi. Ci sono poi delle calze elastiche di uso comune che aiutano. Ma altrettanto importante è agire sull'alimentazione riducendo anzi eliminando il sale.
Se il gonfiore è invece unilaterale ed associato ad un colpo o ad una storta allora bisogna intervenire con degli impacchi di ghiaccio, fasciature e apposite creme anti infiammatorie. In casi come questi, in presenza cioè di traumi articolari, il riposo dev'essere assoluto. Bisogna infatti evitare di caricare la caviglia infortunata