PAI: Piano assistenza individuale cos’è e perché è importante

PAI
1 Dicembre 2022

Curare, aiutare, assistere una persona è una cosa legata certamente ad alcune macro indicazioni ed alcuni protocolli di routine; ma c’è una cosa che non va mai dimenticata: ogni persona è diversa da tutte le altre, ogni individuo fa storia a sé. 

Serve quindi un Piano, un percorso specifico per ogni singolo soggetto. Questo è il PAI (Piano Assistenza Individuale), uno dei punti cardine dell’assistenza soprattutto per gli anziani, negli ospedali, nelle Rsa, in ogni situazione.

 

Cos’è il PAI, piano assistenziale individualizzato

 

Il Piano di Assistenza Individuale (PAI) è un documento che raccoglie tutte le informazioni di un malato, che questo sia in una struttura sanitaria che all’interno di una RSA. Si tratta di un documento fondamentale per poter impostare un progetto di cura multidisciplinare adattato alle singole specifiche esigenze.Il paziente, che sia assistito a domicilio o in strutture sanitarie residenziali, è quindi posto in stato di osservazione per una serie di giorni, per valutare tutti i suoi bisogni. Lo scopo è quello di individuare gli specialisti in grado di aiutarlo, tra cui: 

– medici e infermieri nell’ambito clinico; 

– assistenti sociali, educatori e animatori nel settore sociale; 

– fisioterapisti, tecnici della riabilitazione ed educatori nell’area riabilitativa

 

Cosa comprende il PAI

Il Piano è un percorso diviso in tempistiche e momenti molto precisi:

  1. Il primo è l’osservazione. In questa fase la persona in questione viene controllata, per certi versi studiata, soprattutto si cerca di capire anche le sue sfaccettature mentali, familiari, personali, psicologiche.
  2. La seconda fase è la Pianificazione: un team di esperti medici e non solo (vanno coinvolti ad esempio anche i caregiver), predispone un piano di interventi a 360 gradi, adattato ed adattabile ad ogni individuo e ad ogni eventualità.
  3. Il terzo è l’Intervento, cioè il mettere in campo la strategia studiata.
  4. In ultimo che la Verifica dei risultati raggiunti dove, appunto, si controlla di fatto l’efficacia di quanto messo in campo. Tutto questo con la possibilità di modificare, sistemare, adattare in tempi brevi.

 

Quali sono gli obiettivi del PAI

Obiettivo del PAI è di fatto uno ed uno solo: fornire alla persona l’assistenza migliore, personalizzata, studiata su misura. Questo è un fattore fondamentale per la cura ed il recupero, quindi per il miglioramento della qualità della vita.

 

Perché è importante il PAI

Oltre ad essere uno strumento indispensabile per fornire un’assistenza completa e la più «giusta» possibile, il PAI aiuta soprattutto a non commettere errori. Spesso in campo medico la mancanza di informazioni complete e di condivisione tra i vari settori (medico, familiare, psicologico, riabilitativo) può portare a commettere degli errori le cui conseguenze sono non preventivabili.

Il Pai invece dà modo a tutti di avere un quadro generale chiaro della situazione diventando così strumento centrale e fondamentale per il benessere della persona e la tranquillità dei familiari

 

 

Condividi ora!

03 Ottobre 2023

Assistenza Domiciliare: cos’è, come funziona e quando attivarla

L’Italia è un paese di anziani, sempre più, sempre più longevi. Una buona notizia quella dell’aumento dell’asp

03 Ottobre 2023

Terapie non farmacologiche: cosa sono e quando utilizzarle

Malattie, patologie, la medicina e la scienza offrono e lavorano per cercare cure e soluzioni a qualsiasi tipo di proble

03 Ottobre 2023

Come assistere un malato di Alzheimer

Scoprire di avere un malato di Alzheimer in casa è una di quelle notizie capaci di cambiare, anzi, sconvolgere una vita

03 Ottobre 2023

PAI: Piano assistenza individuale cos’è e perché è importante

Curare, aiutare, assistere una persona è una cosa legata certamente ad alcune macro indicazioni ed alcuni protocolli di

03 Ottobre 2023

Cohousing: una soluzione abitativa per anziani autosufficienti

Il Cohousing. Con il passare degli anni le esigenze delle persone cambiano. Capita quindi sempre più spesso che entrand

03 Ottobre 2023

Maculopatia diabetica sintomi e cure

Tra le varie tipologie di maculopatia esistenti ce n’è una, particolarmente pericolosa, perché legata al diabete. Da

Posto letto vuoto? Iscriviti gratuitamente su Peranziani.it

Puoi inviare la tua richiesta per aggiungere la tua struttura sul nostro sito, compilando il form dedicato
Posto letto vuoto? Iscriviti gratuitamente su Peranziani.it