Anziani Tremore Essenziale Mani Foto

Tremore "essenziale": cos'è e come si cura

Spesso confuso con il tremore legato al Parkinson si tratta di una patologia fastidiosa ma che si può combattere facilmente

Il tremore essenziale è una patologia sempre più frequente negli anziani (ma non solo) che spesso viene scambiata, in maniera errata, come uno dei sintomi del Morbo di Parkinson. Si tratta però di una malattia del tutto differente che tuttavia non va sottovalutata.

Tremore essenziale: cos'è e quali sono i sintomi

"La parola essenziale - spiega il prof Raffaele Antonelli, geriatra, della Società Italiana di Gerontologia e Geriatria - sta ad indicare che non esiste una causa specifica per questa patologia. Va sottolineato che non colpisce solo gli anziani, ma le persone di ogni età. Si tratta di un tremore che però si avverte solo in fase di esercizio e mai a riposo, l'esatto contrario di quanto avviene nel tremore legato al Mordo di Parkinson. E' un tremore molto disturbante e fastidioso che soprattutto influisce sull'emotività della persona ed è legato direttamente a stati d'ansia e preoccupazione. Riconoscerne i sintomi è semplice. Basta un esercizio banale, come il sollevare un bicchiere o una bottiglia d'acqua. Se la mano comincia a tremare e smette di farlo al termine dell'azione in essere allora forse sarebbe il caso di andare a fare un controllo dal proprio medico curante".

Tremore essenziale: cosa fare, quali le cure

"La prima cosa da fare è recarsi dal proprio medico - aggiunge il Prof. Antonelli - per una diagnosi precisa. Ripeto che la grossa differenza con il tremore legato al Parkinson è che quello "essenziale" non viene riscontrato a riposo. Poi il medico potrà proporre delle cure farmacologiche di sicura efficacia. Va subito chiarito che il tremore non è guaribile, ma è di certo controllabile e quindi si può tornare ad avere una vita assolutamente normale. Per quanto riguarda le terapie ce ne sono diverse e dipendono anche dal soggetto. La principale prevede l'utilizzo di betabloccanti come il propranololo, ma ad esempio per persone molto ansiose si usano altri farmaci come le benzodiazepine".

Essendo una patologia comunque molto legata alla psiche della persona in determinati casi si è persino utilizzato il training autogeno per controllare il tremore al meglio