Istock 534367995 Min

Tablet per anziani: come scegliere il migliore

Avvicinare i seniors al mondo della tecnologia può sembrare un'impresa inutile, ma la realtà differisce di molto dalle aspettative.

Pensare di investire in un tablet per anziani potrebbe rivelarsi una forma di prevenzione della depressione. Sono sempre di più, infatti, i seniors che si trovano a vivere lontano dagli affetti e le cui giornate si rivelano prive di stimoli e decisamente monotone. Un dispositivo elettronico come il tablet per anziani offre una costante fonte di attività ludiche sotto forma di app, permette di soddisfare curiostà di varia natura grazie alla connessione ad Internet e, fatto più importante, permette ai seniors di mantenersi in contatto con la propria famiglia, riducendo il senso di solitudine e di abbandono che spesso attanaglia i seniors i cui figli e nipoti risiedono in altre località o in altre nazioni.

Tuttavia, quali sono i tablet più adatti agli anziani? Esistono soluzioni pensate ad hoc per utenti che hanno già fatto il loro ingresso nella terza età, ma è possibile individuare una breve lista di caratteristiche che delineano il perfetto tablet per anziani.

Memo Touch e GranPad: quando la tecnologia viene pensata per  la terza età

Come già anticipato, non mancano i tablet progettati appositamente per gli utenti over 65

Tra questi troviamo Memo Touch, un tablet per anziani pensato per alleggerire le responsabilità del caregiver e per permettere al senior la navigazione in sicurezza. Il caregiver e il senior possono condividere la gestione delle app: in questo modo, il caregiver sarà sempre al corrente delle ricerche effettuate dall'aziano per accertarsi che non cada vittima di truffe, oltre a poter aggiornare quotidianamente la app calendario per rammentare al senior eventuali impegni.Questo dispositivo dispone anche di una app pensata per fungere da ausilio per l'assunzione di farmaci.

Il tablet per anziani Memo Touch ha il duplice vantaggio di essere una garanzia di sicurezza per il caregiver e al contempo uno strumento per rendere il senior più autosufficiente e in grado di amministrare in maniera guidata, ma autonoma, la sua giornata, evitando bruschi cali di autostima determinati dalla dipendenza che l'anziano manifesta nei confronti dei figli.

Un altro tablet per anziani particolarmente valido è GranPad, un prodotto Acer, pensato, come Memo Touch, per essere uno strumento pratico e dall'interfaccia intuitivo, ma basato maggiormente sulla condivisione di materiale audio-visuale dal profondo valore affettivo. Grazie all'app dedicata ai files musicali e alla Companion App, una app pensata per dare la possiblità a tutti i familiari di condividere foto in tempo reale, il senior avrà una serie di stimoli affettivi sempre a portata di click. Anche questo tablet per anziani, dunque, presenta il vantaggio di mostrare un ventaglio di app selezionate e sicure, perché pensate appositamente per un pubblico over 65, e svolge in maniera performante l'importante funzione di mantenere gli anziani in contatto con i propri famigliari.

Quali sono le generali caratteristiche di un tablet per anziani?

Se si desidera trovare una valida alternativa ai tablet per anziani propriamente detti, è possibile far ricadere la propria scelta su soluzioni più economiche, purché presentino determinate caratteristiche che sono vivamente consigliate.

Innanzitutto, si consigliano tablet con uno schermo pari a 10" e una risoluzione attorno ai 1280x800 pixel, per evitare che l'utente debba sforzare la vista per leggere utilizzando questo supporto. 

Una memoria piuttosto vasta, magari supportata anche dal  RAM, può essere un modo per dare il giusto spazio alle esigenze del senior che potrà scaricare tutte le app che saranno necessarie sia per la sua quotidianità che per i  momenti di svago e divertimento. 

Un'altra caratteristica che può rivelarsi fondamentale è la presenza di una camera frontale per permettere al senior di effettuare delle videochiamate.